ALS-MCL Sicilia: webinar su Regolarizzazione lavoro straniero, venerdì 5 giugno, ore 16

ALS-MCL Sicilia: webinar su Regolarizzazione lavoro straniero, venerdì 5 giugno, ore 16

Webinar con esperti a confronto, venerdì 5 giugno, sull’attualissimo tema che riguarda la “Regolarizzazione del lavoro straniero” (art.103 D.L. 34/2020), obiettivo di ALS-MCL Sicilia. L’iniziativa si inserisce nelle attività promosse da ALS-MCL Sicilia che ha lanciato la campagna di comunicazione “CHIEDI A NOI!...” ed ha attivato uno sportello regionale contattabile telefonicamente al n. 0933.58420 e alla e-mail info@alsmclsicilia.it .

Al Siproimi di Raddusa della Coop. San Francesco riscuote già consensi la “Officina del Riciclo per comunità solidali”

Al Siproimi di Raddusa della Coop. San Francesco riscuote già consensi la “Officina del Riciclo per comunità solidali”

E’ partita da appena un mese e sta già riscuotendo consensi, l’iniziativa di raccolta dell’usato “Officina del Riciclo per comunità solidali”, lanciata a Raddusa dalla Cooperativa “San Francesco” s.c.s. che gestisce i Siproimi e che ha inteso sensibilizzare e coinvolgere i raddusani a una riduzione dello spreco di beni ritenuti non più utili, tramite il loro recupero e un loro nuovo riutilizzo. L'idea laboratoriale che rientra nell’ambito del progetto “Siproimi Vizzini Ordinari” è stata quella di impiantare una “Officina del Riciclo” all’interno della struttura Siproimi di Raddusa, in via Regina Margherita 72, al fine di creare un incontro tra popolazione locale, di sensibilizzare il territorio e gli ospiti ai temi dell'integrazione e del riciclo, di diffondere la cultura dell’educazione ambientale e di formare i migranti della struttura anche insegnando l'arte degli antichi mestieri. “Per una maggiore sensibilizzazione -ricorda Gaetana Pagana, responsabile del Siproimi di Raddusa (Vizzini ordinari) - abbiamo previsto di organizzare non solo una mostra espositiva dei prodotti che hanno ripreso vita o che sono riciclati, da proporre in occasione di eventi particolari, come la Festa del Grano di Raddusa, ma anche due giornate dedicate al baratto”.

Coop. "San Francesco" s.c.s. di Caltagirone, seleziona un "Esperto Legale", per il Progetto FAMI n° 2733 “FORMARE PER INTEGRARE”

Coop. "San Francesco" s.c.s. di Caltagirone, seleziona un "Esperto Legale", per il Progetto FAMI n° 2733 “FORMARE PER INTEGRARE”

La Cooperativa San Francesco s.c.s., in qualità di partner del beneficiario Istituto Comprensivo “Alessio Narbone” di Caltagirone, indice una selezione pubblica per titoli e colloquio finalizzata al conferimento di n. 1 incarico professionale di “ESPERTO LEGALE”, in possesso sia della Laurea in Giurisprudenza, con abilitazione all’esercizio della professione di Avvocato, e sia dell'iscrizione all’Albo degli Avvocati da almeno 5 anni.

Progetto P.I.T.E.R.: Prefettura di Napoli convoca incontro per mercoledì 20 maggio, alle ore 10

Progetto P.I.T.E.R.: Prefettura di Napoli convoca incontro per mercoledì 20 maggio, alle ore 10

Accolto dalla Prefettura di Napoli l’accorato appello lanciato dai vertici e dagli operatori del Progetto P.I.T.E.R. che dallo scorso gennaio, nel popoloso Rione Sanità di Napoli, sono impegnati in attività che vedono come fruitori beneficiari bambini e adolescenti, comprese le loro famiglie. Nella giornata di sabato 16 maggio è arrivata ufficialmente la notizia che è stata convocata una riunione che si svolgerà mercoledì 20 maggio, alle ore 10, presso la Prefettura di Napoli. Nell’invito si spiega che tale incontro “è finalizzato ad un esame congiunto della problematica connessa all'attuazione del progetto Piter, finanziato al Comune di Napoli con fondi PON 2014-2020, per la realizzazione del quale la cooperativa ‘San Francesco’ è risultata aggiudicataria della relativa gara d'appalto. Alla riunione, presieduta dal sig. Prefetto di Napoli, parteciperanno anche l'assessore al Welfare del Comune di Napoli, Monica Buonanno, ed il presidente della III Municipalità, Ivo Poggiani”. L’auspicio è che da tale incontro si possa trovare la soluzione utile e attesa, grazie alla quale sbloccare la situazione di empasse che ha congelato il progetto P.I.T.E.R.

Cooperativa "San Francesco" s.c.s. di Caltagirone cerca "Infermiere" con laurea, Progetto n. 1630 “SYNSTEMA” - FAMI 2014/2020

Cooperativa "San Francesco" s.c.s. di Caltagirone cerca "Infermiere" con laurea, Progetto n. 1630 “SYNSTEMA” - FAMI 2014/2020

La Cooperativa "San Francesco" s.c.s. di Caltagirone, via degli Oleandri 30, titolare del Progetto n. 1630 “SYNSTEMA”,, finanziato a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 "Qualificazione del sistema nazionale di prima accoglienza dei Minori Stranieri non accompagnati (MSNA)” comunica che sono riaperti i termini per la presentazione delle domande inerenti la posizione di n. 1 “Infermiere”. La selezione è rivolta ad ambo i sessi. Requisiti di accesso richiesti: possesso Cittadinanza italiana o quella di uno degli Stati Membri dell’Unione Europea; godimento Diritti civili e politici; non aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione; possesso Laurea in Scienze Infermieristiche o Laurea Equipollente. L’incarico dovrà espletarsi a Caltagirone, in Via degli Oleandri, n. 30, Strutture A e B di Primissima Accoglienza ad Alta Specializzazione per Minori Stranieri non accompagnati (MSNA).

Cooperativa "San Francesco" s.c.s. di Caltagirone cerca "Infermiere" con laurea, Progetto n.1634 “TARHIB SICILIA” - FAMI 2014/2020

Cooperativa "San Francesco" s.c.s. di Caltagirone cerca "Infermiere" con laurea, Progetto n.1634 “TARHIB SICILIA” - FAMI 2014/2020

La Cooperativa "San Francesco" s.c.s. di Caltagirone, via degli Oleandri 30, titolare del Progetto n.1634 “TARHIB SICILIA”, finanziato a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 "Qualificazione del sistema nazionale di prima accoglienza dei Minori Stranieri non accompagnati (MSNA)” comunica che sono riaperti i termini per la presentazione delle domande inerenti la posizione di un “Infermiere”. La selezione è rivolta ad ambo i sessi. Requisiti di accesso richiesti: possesso Cittadinanza italiana o quella di uno degli Stati Membri dell’Unione Europea; godimento Diritti civili e politici; non aver riportato condanne penali e non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione; possesso Laurea in Scienze Infermieristiche o Laurea Equipollente. Luogo di prestazione dei servizi: Centro di Prima Accoglienza ad Alta Specializzazione, sito in San Michele di Ganzaria, in C.da Consorto, per n. 25 Minori Stranieri non accompagnati (MSNA).

E' stato un successo “Spazio Libero”, l'iniziativa online per gli ospiti dei Siproimi gestiti da Coop. San Francesco e Geranio “per raccontarsi”

E' stato un successo “Spazio Libero”, l'iniziativa online per gli ospiti dei Siproimi gestiti da Coop. San Francesco e Geranio “per raccontarsi”

Ha riscosso successo e consensi l'iniziativa “Spazio Libero”, promossa dai legali dei Centri coordinati dall’avvocato Maria Giovanna Bertolami e sostenuti dagli insegnanti di Italiano. Svoltasi su una piattaforma telematica accessibile anche con i Pc o gli smartphone a disposizione dei singoli ospiti, “Spazio libero” si articolava in due giornate di formazione, di riflessione e di crescita civica che hanno coinvolto gli ospiti dei Siproimi gestiti dalla Cooperativa “San Francesco” s.c.s., insieme a quelli della Cooperativa “Il Geranio”, entrambi di Caltagirone. All’iniziativa sono stati interessati i progetti Siproimi di Vizzini (ordinari e Msna), Caltagirone, Mirabella Imbaccari, Raddusa Msna e Tusa. Il progetto prevedeva due incontri organizzati in modalità on line.

Nel Rione Sanità di Napoli si chiede di riprendere dalla “fase 2” il progetto P.I.T.E.R.

Nel Rione Sanità di Napoli si chiede di riprendere dalla “fase 2” il progetto P.I.T.E.R.

Nel Rione Sanità di Napoli si chiede di poter riprendere dalla famosa “fase 2”. Le attività del Progetto P.I.T.E.R. avviate lo scorso mese di gennaio da operatori sociali, adesso in stand by a causa dell’emergenza sanitaria, sono ferme e rischiano di non riprendere nemmeno nei mesi estivi. L’accorato appello è rivolto alle istituzioni locali che hanno creduto in questo progetto, tanto da avergli affidato l’impegnativo compito sociale, educativo e pedagogico. Ma affinchè ciò si realizzi, adesso occorre l’aiuto e il sostegno incondizionato delle istituzioni locali il cui compito è quello di agevolare tale ripresa, intervenendo per eliminare qualsiasi ostacolo si frapponga al bene ultimo dei ragazzi del Rione Sanità, entusiasti assieme alle loro famiglie degli operatori e dei volontari del Progetto PITER i quali, nonostante tutto, Covid compreso, non li hanno mai lasciati da soli. Dopo la sospensione del progetto, gli operatori hanno garantito la loro provvidenziale presenza a livello volontario attraverso iniziative e attività online, strutturate in un micro progetto di emergenza a supporto della salute psicosociale di minori e famiglie.

Progetto FAMI n. 2733 “FORMARE PER INTEGRARE” Attività di Formazione Multilivello

Progetto FAMI n. 2733 “FORMARE PER INTEGRARE” Attività di Formazione Multilivello

Sul Progetto FAMI n. 2733 “FORMARE PER INTEGRARE” Attività di Formazione Multilivello, il dirigente scolastico dell'Istituto comprensivo statale "Alessio Narbone" di Caltagirone, Francesco Pignataro, assicura che “il progetto Fami costituisce un’opportunità per i Comuni del Calatino, in quanto aziona la leva della formazione a tutti i livelli, da quello base a quello professionale (master) che consentiranno sia di acquisire nuove professionalità nel territorio, per quanto riguarda il fenomeno migratorio, e sia di creare una rete fra i Comuni partecipanti. Infatti, attraverso il portale online che è stato realizzato, si potranno acquisire non solo i dati che fanno riferimento al fenomeno migratorio, riguardante i minori, ma anche una mappatura dei servizi presenti nel territorio e la raccolta di buone pratiche che potranno essere socializzate tra i servizi sociali e le scuole, per risolvere un problema complesso che è quello dell’integrazione".